Eventi

Ed Macbain da Bisacquino

08 June 2005

Il giallo internazionale parla siciliano: dietro il celebre pseudonimo di Ed McBain, che ha dato vita alla serie poliziesca più famosa al mondo: quella dell'87° Distretto (nell’arco di quarant’anni la saga conta una cinquantina di romanzi), si cela Salvatore Lombino, nome che più siculo non si può, nipote di un sarto, figlio di un postino, nato in una cucina di New York, originario di Bisacquino. Pensando che con quel cognome non avrebbe fatto molta strada come scrittore di polizieschi ambientati nella sua amata New York (nei suoi romanzi diventa Isola), fin da giovane lo cambiò in Evan Hunter, nome col quale nel 1954 pubblicò il romanzo “Il seme della violenza” che ebbe un buon successo. In seguito però le cose non andarono bene ed adottò lo pseudonimo Ed McBain, cui, negli anni, ne seguirono altri: Richard Marsten, Hunt Collins, Ezra Hannon, Curt Cannon. Lombino vanta centinaia di milioni di copie vendute e un paio di premi ambitissimi: il Diamond Dagger e il Grand Master Award. In onore alle sue origini, tra i molti detective che animano l'87° Distretto, non per niente il più popolare e rappresentativo è l'investigatore italoamericano Steve Carella, una sorta di Montalbano americano.

R.M.

indietro