News

Il maresciallo Bonanno a Rimini

Incontro coi lettori all'hotel Jumbo

Capita anche questo, di andare in vacanza sulla costiera romagnola e di incontrarsi nel nome del maresciallo Saverio Bonanno.
Una breve vacanza che mi sono concesso con la famiglia, si è così trasformata in un piacevole incontro con un lettore astigiano, Roberto Piano, col quale è nata una bella amicizia e la promessa di rivedersi nei prossimi mesi, quando l'ultima avventura del maresciallo Bonanno, "Il diadema di pietra", sarà presentato in Piemonte.
Roberto Piano, bancario di Asti, si trovava in vacanza all'hotel Jumbo di Rimini, con la moglie Angela e il figlio e il figlioletto Luca, barzelletiere di razza. Mia moglie Maria ha stretto amicizia con la moglie di Roberto e tra una e l'altra, è venuto fuori che Roberto è un gran lettore di gialli ed aveva divorato "Il canto dell'upupa" di Roberto Mistretta. Guardarsi negli occhi e stringersi la mano è stato un tutt'uno. Da quel momento il maresciallo Bonanno è stato al centro della conversazione. Roberto Piano è quello che definisce un lettore forte ed ama i libri in maniera viscerale: compra sempre due copie per titolo. Quella utilizzata per la lettura la rimette in vendita, l'altra la conserva immacolata nella sua libreria che conta migliaia di titoli.
E così, tra una birra e una piadina, la vacanza è diventata foriera di soddisfazioni. Il gestore dell'hotel Jumbo, il dinamico Matteo, ha ordinato una copia de "Il diadema di pietra" al titolare della bancarella posizionata proprio davanti l'hotel, mentre Roberto Piano che aveva già comperato ad Asti le copie del maresciallo Bonanno, ne ha acquistata un'altra, per farsela personalizzare e conservarla tra i ricordi più inattesi.


Articolo inserito il 22/07/2009

indietro