News

Il romanzo di Roberto Mistretta tradotto in tedesco

Scoperto in Italia dall'agente letteraria di Monaco, Juliane Roderer, esce il 27 febbraio 2006 in Germania, Austria e Svizzera tedesca, la prima avventura dello scalcagnato maresciallo Saverio Bonanno

La casa editrice tedesca Luebbe ha deciso di tradurre in tedesco e pubblicare i romanzi di Roberto Mistretta.
Il primo romanzo ad essere pubblicato e': Das falsche Spiel des Fischers che in italiano suona piu' o meno come: Lo sporco gioco del pescatore.
E' la traduzione, a cura di Katharina Schmidt, di "Non crescere troppo", prima indagine del Maresciallo Bonanno a Villabosco.
La traduttrice ha lavorato a stretto contatto con Roberto Mistretta proprio per cercare di assicurare alla traduzione il piu' alto grado di fedelta' al senso dell'originale.
Siamo curiosi di sapere come sono stati tradotti nella lingua teutonica i tanti dialettismi presenti nel testo di Roberto Mistretta.
Il prossimo anno uscirÓ anche "Il canto dell'upupa", la cui traduzione comincerÓ presto, e successivamente tutti gli altri romanzi con protagonista il maresciallo Saverio Bonanno inediti in Italia: Il diadema di pietra, Il baiardo della Veronica e La mano d'ombra.
La Luebbe dimostra di credere molto in questo progetto infatti ha deciso di pubblicare i romanzi di Mistretta nella sua piu' prestigiosa collana pubblicizzando al contempo i libri sulle principali testate tedesche come "Sueddeutsche Zeitung" e "Buecher".
Intanto continua l'opera di promozione in Italia dell'ultimo giallo "Sordide note infernali" con il nuovo protagonista Angelo Duncan.
L'ultima tappa e' stata l'approdo alla trasmissione radiofonica di RAI RADIO2 "Tutti i colori del giallo" del 3 dicembre 2005 che e' stata completamente dedicata al romanzo e all'autore.
Roberto Mistretta ha partecipato telefonicamente e, nel corso dell'intervista, si e' anche lanciato nella spiegazione di una ricetta culinaria delle nostre parti che ha fatto venire l'acquolina in bocca per primi ai tecnici della trasmissione e, siamo convinti, a tutti i radioascoltatori.
Riteniamo che l'ambientazione dei romanzi di Mistretta in quella che lui ha chiamato la "Montanvalle" e che corrisponde al nostro Vallone, a Villabosco (Mussomeli) e Villapetra (Sutera) possa dare un impulso turistico alle nostre zone cosi' come e' successo con altri romanzi o location di film.
Un grazie, quindi, a Roberto per l'amore per la sua terra.

Giovanni Chiparo
EMail: johnchiptiscali.it

www.godsutera.it


Articolo inserito il 20/02/2006 12:34:50

Ulteriori approfondimenti su: http://www.luebbe.de/

indietro